I pavimenti LVT: cosa sono e come sono fatti

Pochi di noi non conoscono i pavimenti vinilici; quelli che alcuni erroneamente chiamano “linoleum”. Li abbiamo visti in ospedale, dal dentista, in molte scuole ed in altrettante palestre. Li vediamo nei vagoni del treno, nei bungalow dei campeggi e nelle case prefabbricate. Il più delle volte non hanno un particolare valore estetico, sono pavimenti funzionali: devono durare ed essere facili da pulire.

Da alcuni anni però vediamo una nuova generazione di pavimenti in PVC altamente decorativi e facili da posare che conquistano gli architetti e gli amanti del Fai Da Te. Sono gli LVT ovvero Luxury Vinyl Tile che tradotto in italiano significa più o meno: Piastrelle Viniliche Lussuose.

Questi pavimenti si distinguono dai classici PVC principalmente per la forma in cui si presentano: sono in forma di piastrella quadrata o rettangolare più o meno allungata. I PVC tradizionali invece sono in teli alti uno, due o più metri e sono arrotolati in pesanti bobine dalle quali si taglia di volta in volta la misura necessaria. Gli LVT possono avere le più svariate dimensioni: cm 30x30 45x45 30x60 60x60 20x120 15x90 ecc e sono venduti in scatole che contengono un numero variabile di piastrelle.

Ma la più importante ed evidente differenza rispetto ai tradizionali pavimenti vinilici è la qualità grafica ed il potenziale decorativo. Le collezioni di LVT offrono una vastissima gamma di decori di grande pregio tra i quali troviamo tantissime riproduzioni di legni sia classici che moderni, riproduzioni di pietre e marmi ed effetti minerali o grafici che non è possibile trovare in altri tipi di pavimenti.

A questo si aggiunge la possibilità di scegliere tra diverse tecniche di posa in opera. Ci sono LVT che si posano ad incollaggio totale, altri sono dotati fin dall'origine di un adesivo, altri hanno un incastro perimetrale e si posano flottanti come i pavimenti laminati ed altri ancora si posano in semplice appoggio. Questa varietà di tecnologie consente di scegliere il prodotto che meglio si adatta al contesto in cui dovremo installarlo.

Vediamo ora come è fisicamente composta una piastrella di LVT: